• BORG MCENROE

    BORG MCENROE

    Regia di Janus Metz Pedersen. Un film con Shia LaBeouf, Stellan Skarsgård, Svezia, Danimarca, Finlandia, durata 100 minuti. Per la prima volta al cinema una delle più straordinarie rivalità sportive di tutti i tempi che ha cambiato in modo indelebile la storia dello sport mondiale. Da una parte l'algido e composto Bjorn Borg (Sverrir Gudnason), dall'altra l'irascibile e sanguigno John McEnroe (Shia LaBeouf). Il primo desideroso di confermarsi re incontrastato del tennis, il secondo determinato a spodestarlo. Svelando la loro vita fuori e dento il campo, "Borg McEnroe" è il ritratto avvincente, intimo ed emozionante di due indiscussi protagonisti della storia del tennis e il racconto, epico, di una finale diventata leggenda: quella di Wilmbledon 1980.
  • GOMORRA 3 LA SERIE

    GOMORRA 3 LA SERIE

    In anteprima due episodi della serie, il primo e il terzo, con un'operazione mai tentata prima in Italia: una serie tv debutta in anteprima al cinema. La nuova stagione riprende là dove ci aveva lasciato l'ultimo episodio della seconda. In questa terza stagione la contesa, finora limitata nei confini di Scampia e Secondigliano, si allargherà a macchia d'olio. A favorire questo spostamento sarà l'apparizione di un nuovo gruppo criminale, che crescerà cercando di prendere lo spazio che crede di meritare, obbligando gli storici boss del centro a scendere in campo per cercare di mantenere il potere.
  •  MYAZAKY NEVER ENDING MAN

    MYAZAKY NEVER ENDING MAN

    Il film sul genio creativo che ha rivoluzionato la storia dell’animazione mondiale. Miyazaki è uno dei più grandi narratori di sempre. Un regista della NHK, che lo ha seguito per oltre 10 anni, ha documentato il riavvicinamento del maestro al mondo dell’animazione, stavolta col supporto di giovani animatori di CGI. Ma non è stato facile… Miyazaki, da sempre amante dell’animazione a mano libera, ha incontrato diversi ostacoliCon un approccio intimo e delicato, questo film ritrae lo Studio Ghibli e Miyazaki all’età di 75 anni, nel tentativo di ritornare alla ribalta ancora una volta
  • THE SQUARE

    THE SQUARE

    di Ruben Östlund. con Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Svezia, Danimarca, USA, Francia, durata 142 minuti. Christian è il curatore di un importante museo di arte contemporanea di Stoccolma, nonché padre amorevole di due bambine. Nel museo c'è grande fermento per il debutto di un'installazione chiamata "The Square", che invita all'altruismo e alla condivisione, ma quando a Christian viene rubato il cellulare per strada reagisce in modo scomposto, innescando una serie di eventi che precipitano la sua vita rispettabile nel caos più completo.Vincitore della Palma d'Oro al Festival di Cannes, The Square ha sorpreso pubblico e critica con un mix di ironia e provocazione, analisi sociale e umorismo "scorretto".
  • BARBIANA ’65 LA LEZIONE DI DON MILANI

    BARBIANA ’65 LA LEZIONE DI DON MILANI

    Il recupero integrale del materiale filmato girato dal regista Angelo D'Alessandro nel dicembre del 1965 a Barbiana, protagonisti don Lorenzo Milani e i suoi allievi, mostra alcuni momenti e aspetti fondamentali della Scuola di Barbiana: la scrittura collettiva, la lettura dei giornali, i ragazzi più grandi che insegnano a quelli più piccoli. Ma c'è anche il lavoro manuale svolto dai ragazzi. Intorno a queste immagini del 1965 si sviluppa il racconto con le testimonianze di Adele Corradi, l'insegnante che ha vissuto l'esperienza di Barbiana con don Lorenzo, di Beniamino Deidda, ex Procuratore Generale di Firenze che dopo la morte di don Lorenzo ha continuato a insegnare ai ragazzi della scuola di Barbiana, e Don Luigi Ciotti. Presente in sala Agostino Burberi,uno dei primi sei bambini della scuola di Barbiana. e la scuola Jean Piaget,il cui ISA sta per essere intitolato a don Milani.
  • THE BIG SICK

    THE BIG SICK

    Regia di Michael Showalter. con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Usa durata 119 minuti Era dagli anni Novanta, decennio fortunato per il genere, che una commedia romantica non lasciava sul volto un sorriso. Un sorriso persistente che ti accompagna fino a casa. Esilarante e dolente, senza una traiettoria chiara e con un grande scarto, The Big Sick è una rom-com che produce un quieto terremoto e lascia dietro di sé un nuovo e fertile squilibrio. Ragione e cuore della commedia che porta al protagonista lo humour caldo e la perfetta padronanza dei tempi di un attore-entertainer.
  • BABYLON SISTERS

    BABYLON SISTERS

    (DEDICATO ALLE DONNE) Con "Babylon sisters" arriva finalmente anche in Italia la commedia etnica In quella Trieste "città di vento, mare e follia" è sempre più frequente incontrare mosaici integrati di culture, lingue ed etnie che tanta speranza offrono a chi crede nell'incontro più che allo scontro. Uno di questi mosaici anima il romanzo Amiche per la pelle dell'indiana residente in Italia Laila Wadia divenuto piacevolmente film sotto la regia di Gigi Roccati. LE DONNE PAGANO UN BIGLIETTO IN DUE
  • PRINCE  SIGN O’ THE TIMES A  TIMES

    PRINCE SIGN O’ THE TIMES A TIMES

    trent’anni di distanza dalla sua prima uscita al cinema e a un anno dalla prematura scomparsa di Prince, arriva nelle sale di tutto in versione restaurata digitalmente “Sign o’ the times”, il film diretto dallo stesso Prince. L’occasione unica per celebrare il talento di Prince e per offrire per la prima volta al pubblico sparso in tutto il pianeta la possibilità di riunirsi negli stessi giorni per ricordarlo e godere ancora una volta della sua musica e della sua straordinaria arte.Così un concerto che è già entrato nella storia della musica torna nelle sale per raccontare a 30 anni di distanza quanto sia immortale e rivoluzionaria l’arte di Prince. Ancora una volta, oggi come allora, l’invito per i fan sarà quello di vestirsi color pesca o di nero, come per i concerti dell’epoca.
  • MISTERO A CROOKED HOUSE

    MISTERO A CROOKED HOUSE

    Un film di Gilles Paquet-Brenner. Con Glenn Close, Terence Stamp, Max Irons, Gillian Anderson, Christina Hendricks durata 90 min. - Gran Bretagna sul grande schermo uno dei romanzi dell'amata Agatha Christie. La storia si presenta come uno dei più classici dei gialli. Un patriarca avido e burbero pieno di soldi, che perde la vita nella sua casa attorno a parenti e amici che hanno tutti più di un motivo per volerlo morto. Toccherà al giovane detective Charles Hayward scoprire che è l'assassino, e la cosa non sarà così facile. L'opera ha tutti gli ingredienti che contraddistinguono questo genere di lavori. Un morto, molti potenziali assassini, ancora più moventi e praticamente nessun alibi

A  SETTEMBRE

Eraserhead

D. Lynch

A  OTTOBRE

Blow Up

M. Antonioni,

1966

111’

A  NOVEMBRE

La corazzata Potemkin

S. Eisenstejn


  

                      

A  DICEMBRE


Belle de jour

L. Bunuel

A  DICEMBRE

Il Gruffalò

Il Gruffalò e la sua piccolina

A GENNAIO

L’Atalante

J. Vigo

1934

A MARZO

Visages Villages

A. Varda e JR

AD APRILE

Novecento

B. Bertolucci

A MAGGIO

Annie Hall

W. Allen,

1977

LA PROGRAMMAZIONE POTREBBE SUBIRE DELLE VARIAZIONI

logos.001